Statuto dell’Associazione Punk Rock Army


CAPITOLO 1 – Disposizioni Generali

Art. 1
A norma dell’art. 60 e segg. del Codice civile è costituita un’associazione denominata
“Punk Rock Army”

Art. 2 (art. 60 cpv. 1 CC e 91 ORC)
L’associazione ha quale scopo:
- organizzare il punk rock weekend o più in generale un festival punk rock in ticino;
- Promuovere la musica punk rock tramite eventi, concerti e attività sul territorio cantonale e svizzero;
- sostenere e promuovere la musica punk rock in generale

Art. 3
L’associazione ha sede presso il Presidente. La sua durata è indeterminata.

CAPITOLO 2 - Organizzazione

Art 4. Organi dell’associazione: (art. 64 CC)
Gli organi dell’associazione sono:
l’Assemblea (art. 64 CC);
il Comitato direttivo (art. 69 CC);
il revistore dei conti (art. 64 CC);

Art. 5 Finanziamento e quote (Art. 71, 75a CC, art. 92 lett. h ORC)
Per il perseguimento della finalità, l’associazione dispone dei contributi dei soci (che l’assemblea stabilisce);
donazioni e lasciti di persone fisiche o giuridiche;
proventi delle attività;
eventuali sussidi pubblici;
eventuali sponsors;
L’anno contabile ha inizio il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. 
Gli obblighi finanziari dell’associazione sono garantiti dal suo patrimonio ed è esclusa la responsabilità personale dei membri. 

CAPITOLO 3 - Associati

Art. 6.
Possono diventare membri tutte le persone e gli organismi interessati al perseguimento dello scopo. In particolare, tutte le persone fisiche, giuridiche e collettività di diritto pubblico. 

Art. 7 
L’associazione è composta da: 
membri individuali;
membri collettivi;
membri onorari.

Art 8 
Le domande di ammissione vanno presentate al Comitato direttivo, che decreta l’ammissione di nuovi membri e ne informa l’Assemblea. 

Art. 9 
Lo status di membro si estingue in seguito a: 
dimissioni;
esclusione per “validi motivi”. L’esclusione è di competenza del Comitato direttivo. L’interessato può presentare ricorso contro tale decisione all’Assemblea generale. Il mancato pagamento recidivo della quota per due anni comporta l’esclusione dell’associazione.

CAPITOLO 4 - Assemblea generale 

Art. 10 
L’organo supremo dell’associazione è l’Assemblea che è composta da tutti i suoi membri. 

Art. 11 
L’assemblea generale ha le seguenti competenze: 
adotta e modifica lo Statuto;
nomina i membri del Comitato direttivo e dell’Ufficio di revisione;
decide la linea di lavoro e dirige le attività dell’associazione;
approva i rapporti, i consuntivi e vota il bilancio preventivo;
dà lo scarico al Comitato direttivo e all’Ufficio di revisione;
stabilisce la quota annuale dei membri individuali e collettivi;
si pronuncia sugli altri progetti all’ordine del giorno.

L’Assemblea può deliberare su questioni che non sono affidate ad altro organo.

Art. 12
L’Assemblea è presieduta dal presidente o da un altro membro di Comitato oppure da un presidente del giorno.

Art. 13
Le decisioni dell’Assemblea generale vengono adottate con la maggioranza semplice dei membri presenti. In caso di parità di voti quello del presidente è decisivo. 

Art. 14
Le votazioni vengono fatte per alzate di mano. A richiesta di almeno 3 membri le votazione avvengono a scrutinio segreto. È ammesso il voto per procura. 

Art. 15
Il Comitato direttivo è tenuto ad inserire all’ordine del giorno qualsiasi proposta presentata da membro almeno 10 giorni prima dell’Assemblea generale (ordinaria o straordinaria).

CAPITOLO 5 - Comitato

Art. 16
Il Comitato è composto da un minimo di 3 membri. Il Comitato si autodetermina e si riunisce ogni volta che le questioni dell’associazione lo esigono. 
Il Comitato rappresenta l’associazione all’esterno e gestisce le attività in corso. L’associazione è vincolata dalla firma collettiva di due membri del Comitato direttivo. 

Art. 17 
Il Comitato direttivo ha il compito di:
prendere misure utili al raggiungimento degli obiettivi;
convocare le assemblee generali, ordinarie e straordinari;
prendere decisioni relative all’ammissione e alla dimissione dei membri o alla loro esclusione;
garantire l’applicazione dello Statuto, redigere i regolamenti e amministrare i beni dell’associazione.
Il Comitato può costituire gruppi di lavoro o gruppi di sostegno.

Art. 18
Il Comitato direttivo convoca le assemblee con almeno 14 giorni di preavviso per iscritto, con allegato l’ordine del giorno (art. 64 cpv. 2 e 3 e art. 66 CC). Un’Assemblea sociale ordinaria ha luogo annualmente. Il Comitato direttivo può convocare un’Assemblea generale straordinaria ogni qualvolta ve ne sia la necessità. 

Art. 19
Il Comitato direttivo mette in atto e applica le decisioni dell’Assemblea generale. Dirige l’associazione e prende tutte le misure necessarie al raggiungimento degli obiettivi. Il Comitato si occupa di tutti i punti che non sono di competenza dell’Assemblea generale. 

Art. 20
Il Comitato assume (e licenzia) collaboratori dipendenti e volontari dell’associazione. Può conferire un mandato a tempo indeterminato a qualunque persona dell’associazione o esterna ad essa. 

CAPITOLO 6 - L’Ufficio di revisione

Art. 21
L’Assemblea generale nomina il revisore dei conti. L’Ufficio di revisione verifica la gestione finanziaria dell’associazione e presenta un rapporto all’Assemblea generale. L’Ufficio di revisione è composto da due membri. 

CAPITOLO 7 – Disposizioni finali 

Art. 22 - Scioglimento dell’associazione (art. 76 CC, art. 93 ORC)
Lo scioglimento può in ogni tempo essere pronunciato dall’Assemblea generale con una maggioranza di due terzi dei membri presenti. 
Con lo scioglimento dell’associazione, il patrimonio dell’associazione va a un’istituzione che persegue la stessa o una simile finalità (art. 57 CC).